Covid, Patuanelli sul Super Green Pass: “Necessario. Tornare in lockdown non sarebbe accettabile”

covid,-patuanelli-sul-super-green-pass:-“necessario.-tornare-in-lockdown-non-sarebbe-accettabile”

“Necessario. Tornare in lockdown non sarebbe accettabile”. Così il Ministro delle Politiche Agricole Patuanelli sul Super Green Pass.

Patuanelli Super Green Pass

Tornare in lockdown non credo possa essere accettabile, ed è troppo rischioso perché andremmo ad incidere su un percorso di crescita evidente”. Sono queste le parole del Ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli che – ospitato in studio da Adnkronos – ha messo in evidenza l’importanza di proseguire la strada del Super Green Pass.

Una misura questa che – secondo il Ministro – andrebbe ad agire in modo preventivo, andando in questo modo ad intercettare l’andamento della curva pandemica: “Non dobbiamo attendere che la curva cresca ma prevenire”, ha spiegato. 

Patuanelli Super Green Pass, “Stiamo assistendo a un lieve aumento dei contagi”

Il Ministro delle politiche agricole Patuanelli ha proseguito facendo un bilancio sulla situazione pandemica che stiamo affrontando, una situazione nella quale è necessario che venga evitata una nuova chiusura delle attività produttive: “È evidente che stiamo assistendo a un lieve aumento dei contagi, un lieve aumento delle terapie intensive, un lieve aumento dell’Rt e noi dobbiamo evitare in ogni modo la chiusura delle attività produttive”. 

Patuanelli Super Green Pass, “Non ci sono i motivi per non vaccinarsi”

Proprio sulla necessità di vaccinarsi, il Ministro Patuanelli ha posto un particolare accento dichiarando che non esistono ad oggi motivi per non sottoporsi alla vaccinazione: “A chi ha dei dubbi, che sono leciti, rispetto al vaccino va spiegato che non ci sono motivi per non vaccinarsi, che l’effetto dei vaccini è scientificamente provato anche dai grandi numeri che abbiamo oggi a disposizione.”

Patuanelli Super Green Pass, “Ci saranno controlli ed è necessario farli”

Infine il Ministro ha affermato che i controlli che verranno messi in atto saranno maggiori. Nonostante ciò ha precisato che si tratterà di controlli a campione: “D’altronde anche il codice della strada prevede di non superare il limite di velocità, di non passare col rosso, di non andare contromano, ma non è che ad ogni incrocio, su ogni autostrada o ad ogni semaforo c’è una pattuglia a controllare se qualcuno infrange le regole”, ha infine dichiarato.